ASSEGNOUNICO – se i genitori sono separati?

#losapeviche

Come si fa????

La regola è differente rispetto agli assegni familiari, a beneficio per giurisprudenza costante del genitore collocatario.
👇🏻
La regola generale vuole infatti che l’assegno unico, in caso di genitori separati o divorziati con affido condiviso dei figli, debba essere ripartito tra i due genitori nella misura del 50% ciascuno. La misura, infatti, mira a sostenere il ruolo dei genitori e proprio per questo è riconosciuto a chi si prende cura dei figli.

Quando l’affido è condiviso, infatti, si presuppone che siano entrambi i genitori a prendersi cura dei figli e proprio per questo motivo l’assegno deve essere equamente ripartito.

In ogni caso, anche se la regola generale prevede questo, i genitori separati o divorziati possono anche accordarsi, nell’interesse dei figli, affinché a percepirli sia solo uno dei due. Fermo restando che può presentare la richiesta solo il genitore che convive con i figli, in sede di domanda è necessario inserire anche il codice fiscale dell’altro genitore. E l’assegno sarà accreditato nella misura del 50% sugli IBAN di entrambi.

Hai dubbi??? #chiedimise
Avvoizzo@gmail.com

Informazioni su Olga Izzo

Classe '82, Avvocato, Mediatore professionista, specializzata SSPL FEDERICO II di NAPOLI. Autrice, docente di  diritto e procedura civile - corso teorico e pratico per le scuole superiori nell’ambito del progetto ASL (alternanza scuola Lavoro) oltre che per enti privati per la preparazione all’esame di stato, formatore in materia di Contratti per lA wedding luxury accademy di Cira Lombardo. Esperta in anomalie bancarie e finanziarie, si occupa di contrattualistica societaria e trasformazioni. Fa parte dell’elenco speciale di avvocati della Coa di Nola aderente al  PROTOCOLLO DI INTESA ISTITUTIVO DEL SERVIZIO "SPAZIO ASCOLTO" e "ACCOGLIENZA VITTIME” per il diritto di famiglia.

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrĂ  pubblicato. I campi richiesti sono contrassegnati *